Blog

Le 5 caratteristiche + 1 di un buon ERP aziendale

Condividi:

Pensate con terrore al cambio di gestionale ma è inesorabilmente arrivato quel momento?
La migrazione dello storico dei dati vi spaventa come la macchinetta del caffè rotta di lunedì mattina?
Avete gli incubi al solo leggere in agenda “Riunione per valutazione nuovo gestionale”?

Sappiate che non siete soli e che, effettivamente, la scelta di un ERP è fondamentale per la gestione di un’azienda.

Perché è importante avere un ERP?

L’ ERP (Enterprise Resource Planning) è un software di gestione che monitora ed interpreta le attività di tutta l’azienda (vendite, acquisti,  magazzino, produzione etc…) permettendo di avere accesso in real time a tutti i dati, organizzati in un sistema ordinato ed integrato.
I software ERP consentono di avere un’idea completa e dettagliata di tutti i processi produttivi aziendali, supportando il management nell’ottimizzazione dei cicli.

Sembrerebbe quindi non esserci alcun dubbio sulla validità di questi gestionali, ma la loro diffusione incontra ancora qualche difficoltà per via della naturale resistenza al cambiamento, dei costi e della scarsa conoscenza delle reali potenzialità di questo strumento.

L’ERP si costituisce di molteplici moduli e verticali, specifici per ogni reparto (amministrazione, produzione, logistica, etc…), ed è  capace di far dialogare tutti i dati raccolti restituendone una visione d’insieme.

Il valore aggiunto dell’ERP è, in conclusione, l’aspetto strategico che solo un monitoraggio a 360 gradi del Sistema Azienda può garantire.

Le 5 caratteristiche di un buon ERP

Come valutare se un ERP fa al caso vostro?
Vogliamo qui darvi qualche spunto di riflessione, qualche domanda che è bene porvi mentre siete alla ricerca del gestionale giusto:

1. Le persone
Il software soddisfa le esigenze dei dipendenti di ogni reparto? Riesce a garantire accesso ai dati rispettando le gerarchie in essere? Viene percepito come un aiuto o come un ostacolo alla produttività?

2. I processi
Il gestionale è in grado di seguire tutte le fasi delle mie lavorazioni? È di supporto in ogni passaggio? È adatto alla dimensione della mia azienda? Può essere personalizzato per venire incontro alle mie particolari necessità?

3. Il settore
Il software “parla la mia lingua”? È in grado di gestire le più frequenti casistiche tipiche del mio settore di produzione? È potenzialmente adeguato a percorrere tutta la mia filiera produttiva?

4. I dati
Ogni operatore può tracciare la sua attività e ricevere le informazioni che gli occorrono? I dati raccolti sono di semplice utilizzo ed interpretazione? È possibile definire quali sono davvero i dati fondamentali per il mio business? Ha un’interfaccia user-friendly e chiara?

5. Il cambiamento
Questo gestionale è una gabbia o è sufficientemente flessibile da potermi accompagnare con facilità attraverso le fasi della mia potenziale crescita aziendale? È in grado di assecondare i cambiamenti repentini in atto nel mondo del lavoro oggi, come ad esempio la gestione in Cloud e in mobilità?

e infine…

arriviamo al consiglio bonus, sicuramente il meno trascurabile di tutti:

6. Il partner
Non vogliamo dire che il fornitore sia più importante del prodotto che acquisterete, certo, ma assicuratevi di rivolgervi a dei consulenti e non a dei “venditori”.

La scelta dell’ERP giusto necessita di conoscenze approfondite dei processi aziendali, dei linguaggi  informatici e di una consolidata esperienza.

In Joker trovi personale altamente specializzato nelle soluzioni ERP di ultima generazione: contattaci subito per avere una consulenza gratuita!